Archivi tag: EPUB3

Principessa 2.0. Riflessioni a ruota libera

Azzurra e il drago diventano amici

È stato appena rilasciato un importante aggiornamento per La Principessa Azzurra e il Drago Golosone. La richiesta di aggiornamento ricevuta da più parti e il successo di download, in numero ben più ampio rispetto alle più rosee aspettative, ha portato alla revisione e all’ampliamento delle parti animate e interattive. Il codice è stato limato e sono state eliminate quasi tutte le gif in favore di animazioni CSS3 più snelle e fluide. La struttura portante ovviamente è rimasta la stessa

Il successo di questo ePub, guardando oltre lo stupendo stile di Elisa o la squisita realizzazione tecnica, è dovuto ad una azzeccata miscela di diverse componenti. Le accenno sinteticamente come spunto, ma secondo me esprimono con chiarezza un ‘diverso modo’ con cui è possibile affrontare lavori di questo tipo e la cosa più interessante è che si tratta di una modalità alla portata di tutti.

Lo spunto iniziale e la sinergia tra me e l’autrice
Un concetto discutibile quanto volete, ma a me molto caro: tenere sempre presente l’intuizione iniziale, quella che ha fatto scattare la molla e ci ha fatto dire: ‘potremmo realizzarne un ePub’. In quel preciso momento prendono forma idee, spunti, immaginazioni su come ‘avremmo voluto’ che fosse quel libro. Tenere presente questo aiuta a mantenersi ancorati all’idea portante senza lasciarsi distrarre dalle ‘cose’ tecniche che inevitabilmente tendono a prendere il sopravvento. Altrimenti si perde di vista l’obiettivo finale e si genera un prodotto ‘distante’ da chi lo dovrà utilizzare. Il target di questo libro era un pubblico giovanissimo. Complicare certe situazioni o renderle troppo ‘automatizzate’ avrebbe tolto parecchio spazio alla fantasia del bambino/lettore. Eppure ho rischiato più di una volta di cascare nell’errore. Il richiamo alla molla iniziale e qualche benevola puntualizzazione da parte di Elisa hanno riportato il lavoro sul binario giusto.
Proprio questa sinergia diretta tra Elisa – autrice dei contenuti – e me – autore del contenitore epub – ha permesso una libertà estrema durante il lavoro e un’efficacia altrimenti impossibile:
I tempi di sviluppo sono risultati relativamente brevi: nessun obbligo di tempi di consegna imposti dall’editore (ma era banalmente evidente che prima avessimo finito prima avremmo pubblicato e quindi la celerità è venuta naturale).
Nessuna forzatura esterna: nessuna idea di terzi da calare nel documento, nessuna imposizione editoriale sui diritti dell’opera o comunque nessun suggerimento ‘affettuoso’ a cui essere ‘costretti’ a rispondere, ma un dialogo su cosa fare e su come farlo, accomunati semplicemente dall’obiettivo finale.

Certo, il lavoro pecca di gioventù; non avevamo un mega staff alle spalle, sicuramente la realizzazione ottenuta poteva essere più matura e adulta. Sta di fatto che ne è uscito comunque un piccolo gioiello. E i social hanno fatto il resto con il risultato che Azzurra si è posizionata ai primi posti nelle classifiche di download.

___
Proprio in questi giorni Azzurra è stata ospitata in due articoli tecnici:
il primo è apparso su eBookReaderItalia.com Il blog che dal 2009 ci racconta di ebookreaders, e di eBooks. Lo fa in maniera organica e puntuale affrontando il tema dal punto di vista tecnico ma anche da quello che definirei più ‘culturale’ sulle trasformazioni che questi strumenti si portano dietro.

eBookReaderItalia

Il secondo è stato presentato su COMX DOME, magazine digitale solo per iPad (almeno per ora).
Presenta argomenti di primo piano e contributi di altissimo livello uniti ad una deliziosa fruizione in lettura.

La copertina del numero 2


iBookstore nuovo aggiornamento: introdotta la specifica di libro con contenuti espliciti.

No Lifeguard On Duty sign - Toadsith's - 8-Ago-2006 - United States

No Lifeguard On Duty sign – Toadsith’s – 8-Ago-2006 – United States

Apple ha rilasciato la versione 2.9 di iTunes Producer, il tools per pubblicare su iBookstore.
Da un punto di vista tecnico si tratta di un aggiornamento minore; le modifiche riguardano sostanzialmente la descrizione e gli attributi dei contenuti.

Queste le novità:

Inclusa la possibilità di specificare se il libro contiene o meno contenuti sessuali espliciti.
Selezionando questo flag il libro viene distribuito con un warning sui contenuti. L’account iTunes che presenti le restrizioni al download di contenuti espliciti non sarà in grado di effettuarne il download.
Inibita per questi utenti anche la visione dell’immagine di copertina e la lettura della descrizione del libro.
A tutela dei lettori, se si pubblica un libro con questa modalità e si cambia idea dopo la sua pubblicazione, l’unico modo per modificarne l’impostazione è passare attraverso il supporto Apple.

Migliorata la gestione dell’indicazione della sequenza di un titolo facente parte di una serie.
Apple ha introdotto il nuovo parametro Store Display Number.
Con questo parametro posso etichettare e nominare il volume all’interno di una serie, indipendentemente da qualsiasi numero o espressione avessi usato in fase di upload.

Caricamento screenshots
È ora possibile trascinare screenshot multipli con un semplice drag n’drop anziché caricarli uno alla volta.

Specificare se il titolo è multi-touch.
È possibile specificare se il titolo che stiamo caricando sia o meno un libro multi-touch.
Questi ultimi sono progettati esplicitamente per iPad e non per iPhone o iPod touch. L’utilizzo di questo parametro salvaguarda gli utenti possessori di questi dispositivi da download di materiale che non potrebbero utilizzare.
Il parametro è disponibile solo per titoli nuovi e non per quelli precedentemente già caricati.


Deviazioni standard

Jan Flaska - Railroad Tracks - South Bohemia

Jan Flaska – Railroad Tracks – South Bohemia

Nei miei primi e molto affrettati esperimenti di creazione di un eBook secondo il nuovo standard epub3, rimasi inizialmente sorpreso nel vedere come il processo di convalida restituisse esito negativo sulla dichiarazione di font in un foglio css definendola non standard.

Riporto l’esatto messaggio ricevuto:
Font-face reference OEBPS/fonts/nomefont.otf to non-standard font type application/x-font-opentype

Si trattava di un banalissimo font OTF, già usato altre volte nello stesso identico modo e sempre con il superamento della convalida secondo lo standard 2.0.
Superai l’errore scovando le nuove ‘Raccomandazioni’ sulle specifiche pubblicate da IDPF a partire da questa pagina.

Per chi dovesse incorrere nello stesso errore, pubblico una tabellina di sintesi che riporta i Core Media Types secondo ePub3.

 

La cosa importante da tenere presente è che quando una risorsa viene dichiarata esattamente secondo le specifiche indicate in tabella, può essere inclusa nella pubblicazione senza istruzioni di fallback.

Da questa pagina informazioni utili sul Fallback e sulla sua applicazione.

Pensi che possa esserti utile? Ti sei già trovato di fronte a questo tipo di errore?

IDPF … per esempio!

School in the 40's - Christine Rondeau

School in the 40’s – Christine Rondeau – Vancouver/Canada

Logo IDPF

Le principali funzionalità di ePub3, compresa la tracciatura recentissima dei Fixed Layout ePubs secondo standard, sono finalmente tutte presenti nella pagina di IDPF dedicata ai campioni di esempio.

Questa la pagina che associa ad ogni caratteristica funzionale il relativo file di esempio che la contempla.

Inutile ribadire come scaricare e ispezionare questi file sia la soluzione migliore per capire e imparare ad utilizzare comandi e strumenti in modo adeguato.

IDPF ritiene comunque non completa la pagina e auspica collaborazione di chiunque per andare a coprire le funzionalità ancora scoperte.

Tutti gli esempi sono rilasciati sotto Creative Commons (share alike)


EpubChek: La convalida dei file ePub

IDPF [International Digital Publishing Forum] è l’organismo ufficiale preposto alla stesura delle caratteristiche ‘standard’ del formato ePub. Licenziata recentemente la versione 3.0 l’istituto prosegue nel suo lavoro di definizione di standard.

La questione è molto importante perché pone l’obiettivo di definire in modo assolutamente traversale, un formato che possa ‘girare’ senza problemi su tutti i readers o tablet. La partita in gioco è enorme e non sempre fila tutto liscio, ma gli sviluppi sono costanti e di interesse (recentissimo il lancio del progetto READIUM).

IDPF fornisce un comodissimo strumento per verificare quanto un ePub risponda alle specifiche standard: EpubCheck

il logo di ePUBCheck

EpubCheck non compie nessun controllo sulla correttezza del codice interno (per questo esistono altri sistemi di convalida e controllo), ma solo una profondissima verifica sulla correttezza della struttura interna del file; sulla correttezza nell’espressione dei nomi dei file e della loro gerarchia, sul fatto che tutte le componenti siano dichiarate e che tutte le componenti dichiarate siano effettivamente esistenti … in soldoni una verifica completa che tutte le specifiche standard dettate da IDPF siano rispettate.

EpubCheck può essere utilizzato anche on-line da questa pagina (che oggi pare non funzionare) a patto di non verificare materiale commerciale e che il ‘peso’ del file ePub non superi i 10 Mb, ma consiglio vivamente il download del tool in locale per avere libertà assoluta sul materiale da convalidare. Le informazioni seguenti riguardano proprio la convalida di un file ePub in locale.

Come si utilizza EpubCheck.

Il tool funziona su qualsiasi sistema operativo che monti Java 1.5 o superiore. Si lancia da linea di comando e può essere utilizzato in due modalità: standard o avanzata.

Modalità ‘standard’ (da usare per la verifica del file .epub già creato)

java -jar epubcheck.jar file.epub

banalizzando la stringa può essere letta così: chiediamo a Java di lanciare il tool epubcheck.jar incaricato di verificare il file.epub

il nome del tool e quello del file devono essere espressi in modo corretto e completo di percorso

Modalità ‘avanzata’ (da usare per la verifica del singoli file interni o sulla cartella completa, ma non ancora compressa, del libro)

java -jar epubcheck.jar file -mode MODE -v VERSION

Stiamo come prima chiedendo a Java di lanciare il tool epubcheck.jar incaricato di verificare la validità, però questa volta la verifica avviene secondo modalità leggermente diverse e non sul file epub compresso. Vediamo nel dettaglio le specifiche:

– Il parametro MODE può assumere i seguenti valori:

    • opf verifica il solo file opf specificato;
    • nav per convalidare la sola navigabilità del documento (esclusivamente per la versione 3.0);
    • mo per convalidare la sovrapposizione tra componenti meglio detto ‘media overlay’ (esclusivamente per la versione 3.0) Un esempio di media overlay è presente in questa pagina;
    • xhtml per convalidare i soli file .xhtml;
    • svg per convalidare le componenti di codice per le rappresentazioni vettoriali;
    • exp per convalidare la cartella del libro non compressa.

Non mi soffermo sui primi 5 parametri (a mio parere poco utili perché danno solo indicazioni parziali e a volte contraddittorie), quello che invece è importante tenere presente è il sesto.

Permette di compiere la verifica/convalida anche solo della cartella non compressa e, con l’aggiunta dell’opzione -save in caso di esito positivo, di generare il file epub convalidato.

In quest’ultimo caso la sintassi corretta è la seguente:

java -jar epubcheck.jar dir -mode exp -save

dove dir è il nome (completo di path) della cartella che contiene gli elementi del libro

– Il parametro VERSION può assumere esclusivamente i valori 2.0 e 3.0

– L’utilizzo del parametro -help (o abbreviato -h) visualizza il seguente breve messaggio di aiuto:

When running this tool, the first argument should be the name (with the path) of the file to check.
If checking a non-epub file, the epub version of the file must be specified using -v and the type of the file using -mode.
The default version is: 3.0.
Modes and versions supported:
-mode opf -v 2.0
-mode opf -v 3.0
-mode xhtml -v 2.0
-mode xhtml -v 3.0
-mode svg -v 2.0
-mode svg -v 3.0
-mode nav -v 3.0
-mode mo -v 3.0 // For Media Overlays validation
-mode exp // For expanded EPUB archives
This tool also accepts the following flags:
-save = saves the epub created from the expended epub
-? or -help = displays this help message

Se il nostro file non supera la convalida, il tool restituisce l’elenco degli errori riscontrati. È necessario intervenire sui singoli file operando le opportune correzioni e procedere con un nuovo tentativo di convalida, fino al successo definitivo.

Come già detto, viene segnalato anche dalla pagina ufficiale di info su ePUBCheck 3.0 che:

  • qualsiasi verifica sui singoli file interni è necessariamente parziale perché vengono effettuati solo una parte dei test-check complessivi.
  • quando si verifica un file completo (.epub) i parametri MODE e VERSION sono ignorati

Consiglio di mantenere l’attenzione sulle pagine ufficiali di aggiornamento e sviluppo:

Buon (e valido  🙂 ) lavoro.


IDPF lancia il progetto READIUM

Apple, Adobe e per certi aspetti anche Amazon si stanno da tempo organizzando per spingere il formato ePub verso personalizzazioni vicine ai propri rispettivi sistemi. IDPF decide finalmente di passare al contrattacco presentando il progetto READIUM.

Scopo del progetto non è la creazione di un applicazione o di un nuovo lettore, quanto piuttosto la definizione di un sistema di riferimento Open Source solido ed efficace che messo nelle mani degli sviluppatori possa dare un’accelerata alla diffusione di ePub(3) come standard di sviluppo degli eBook. In tal senso potrebbe anche essere utilizzato come modulo all’interno di altre applicazioni  per garantire standard e compatibilità degli ePub da loro generati. Se le cose staranno veramente così, non servirà più testare un eBook su mille dispositivi diversi…

Tra gli obiettivi principali del progetto

  • Diventare sistema di riferimento e di rendering nelle pubblicazioni ePub3 (e NON un sistema commerciale di lettura)
  • Allineamento costante con lo sviluppo di WebKit
  • Ricerca costante di compatibilità con i sistemi di lettura più diffusi sul mercato ma nel rispetto totale degli standard, rifuggendo quindi da tecnologie proprietarie (Amazon, Apple e Adobe sono avvisate).
  • Mantenimento della stabilità del sistema a valori altissimi
  • Mantenimento di un buon livello nelle prestazioni
  • Sicurezza dei sistemi
  • Portabilità. A garanzia degli standard e dell’universalità, Readium sarà disponibile nel tempo su varie piattaforme, mobili o fisse.
  • Utilizzo di un’interfaccia semplice e chiara per consentire l’accesso a tutti gli utenti con particolare attenzione ai portatori di disabilità.

IDPF prevede una prima release ufficiale entro giugno 2012. Attualmente è disponibile una Beta per Chrome a partire da questo indirizzo


Ulteriore mossa di avvicinamento di Amazon al formato ePub?

Amazon ha reso noti alcuni dettagli tecnici sul nuovo formato Kindle 8 presto implementato. L’annuncio riguarda 150 nuove funzionalità legate alla formattazione della pagina: Fixed Layout, utilizzo di SVG, barre laterali e al potenziamento nell’utilizzo di HTML5 soprattutto per la parte audio e video (nulla viene invece detto riguardo l’eventuale implementazione di Javascript). Si tratterebbe comunque di nuove possibilità offerte per rendere migliore la pagina da un punto di vista estetico. Analogamente a quanto fatto da Apple con i suoi Fixed Layout ePubs (link all’articolo e esempio) e implementato nella recentissima versione attuale di ePub3.

Il passo compiuto da Amazon è notevole e interessante per la nuova possibilità che offre di utilizzare i suoi reader anche per leggere tutti quei libri in cui la grafica o l’immagine hanno il sopravvento sulla parte testuale (libri di racconti per l’infanzia, libri di cucina, cataloghi di viaggi, book fotografici etc…).

Resta il fatto che più che un avvicinamento al formato ePub, Amazon cerca ancora una volta di con-correre in parallelo. Il formato resterà proprietario e fuori da qualsiasi validazione o compatibilità con il formato ePub. D’altra parte è stata proprio questa fin dall’inizio la forza di Amazon che, ricordiamolo, con i suoi Kindle detiene una fetta di mercato primaria tra i readers e nella vendita-distribuzione di libri digitali.

Resta ancora da capire come verrà definita la struttura dei file. Amazon ha sempre utilizzato l’HTML4 in modo un po’ ‘cialtrone’ senza grandi conformità alle specifiche. La cosa è comprensibile; l’eBook Kindle è un singolo file: inizia con i metadata, prosegue con la parte centrale di testo (il contenuto vero e proprio del libro – quello che leggiamo compresi indici, note etc) per chiudersi con le immagini agganciate alla fine. E’ chiaro quindi che una struttura così striminzita non permette grandi slanci nell’utilizzo di HTML ‘certificato’ ma costringe piuttosto a ‘potature’ estreme.

Con l’utilizzo di HTML5 Amazon dovrà per forza cambiare qualcosa nella struttura del file. Il confronto con la struttura del file ePub è inevitabile e il nuovo formato Kindle probabilmente dovrà essere un multi-file inglobato in un guscio-contenitore esattamente come i file ePub.

Giusto una nota per i possessori di Kindle: probabilmente con questo aggiornamento i Kindle2 saranno tagliati fuori. Saranno sicuramente aggiornati i firmware di Kindle3 (Kindle Keyboard) recentemente già ‘promossi’ nell’aggancio al sistema cloud di Amazon.


What is EPUB3

La cover del libro

O’Reilly, in collaborazione con IDPF, ha pubblicato un breve ma interessante eBook (gratuito previa registrazione) dal titolo What is EPUB3?

Scritto da Matt Garrish vuol essere una guida alle specifiche del formato, determinandone la corretta collocazione all’interno del flusso editoriale digitale e spiegando i motivi (ormai fuori discussione) per cui EPUB3 è destinato a diventare il nuovo standard.

Assolutamente da leggere (link diretto)


EpubCheck si prepara all’arrivo di EPUB3

EpubCheck, il più importante strumento per la verifica e validazione dei file ePub secondo gli standard dettati da IDPF si sta preparando all’arrivo del tanto atteso formato EPUB3.
All’attuale e conosciuta versione ufficiale è stata infatti affiancata la beta 3.0.b1 (ancora in fase di sviluppo) in grado e validare i file ePub3.
Spicca innanzitutto la capacità di analizzare nuovi contenuti come file SVG, elementi multimediali, media overlay (per esempio per la lettura a voce alta) che daranno la possibilità di creare ePub altamente interattivi, ma altre novità estremamente interessanti sono la capacità di analizzare file ePub non compressi (e di salvarne il file compresso dopo la verifica) e anche la possibilità di effettuare verifiche e validazioni dei singoli file componenti (per ora solo gli OPF, gli XHTML, gli SVG e i Media Overlay)

Riporto sintassi e parametri (reperibili comunque alla pagina wiki ufficiale)

La nuova versione richiede java (da 1.5 in su) e può essere utilizzato in modo standard come di consueto:

java -jar epubcheck-3.0b1.jar file.epub

oppure in modo avanzato:

java -jar epubcheck-3.0b1.jar file -mode MODE -v VERSION

dove MODE può essere:

  • opf per la validazione del singolo file opf;
  • nav per la validazione dei documenti di navigazione (solo ePub 3.0);
  • mo per la validazione dei documenti media overlay (solo ePub 3.0) ;
  • xhtml; per la validazione dei file xhtml
  • svg; per la validazione dei file svg
  • exp per validare ePub non compressi. (aggiungendo a exp l’ulteriore stringa –save si può salvare l’ePub finale in formato compresso).

VERSION può essere 2.0 o 3.0

MODE e VERSION vengono ignorati quando si analizza un ePub completo

-help visualizza alcune stringhe di aiuto

java -jar epubcheck-3.0b1.jar -help


Le (ottime) ragioni per cui Walrus a tutt’oggi preferisce iBooks

Innanzitutto la ragione è squisitamente tecnica…  A voi.

Link diretto all’argomento


Perché javascript migliora l’accessibilità di EPUB 3

Condivido due interessanti spunti tratti dal blog di Paolo Casarini.

Il primo sull’importanza che avrà l’introduzione di Javascript nei file ePub

Immagine tratta dal grafico interattivo presentato

e il secondo come esempio per le conseguenze positive che questa nuova grandissima opportunità potrà far nascere per libri scolastici o universitari in formato ePub.